‪IDE‬: la necessità di un contesto economico più attrattivo

S4P MARKETING CONSIGLIA.

In questo articolo viene intervistata Catherine L. Mann, che, come capo economista presso l’Organizzazione per la Cooperazione Economica e lo Sviluppo, ha visitato Bangalore , Mumbai, Ahmedabad e Delhi, dove ha incontrato accademici ed economisti locali e ha espresso il suo parere sul mercato Indiano. I punti salienti di questa intervista sono:

  • I tassi di cambio finanziari e tassi di cambio reali stanno lavorando l’uno contro l’altro, creando una situazione particolarmente difficile per una banca centrale.
  • L’apprezzamento della rupia nei confronti del dollaro è la conseguenza che ha reso attrattivo il mercato indiano, pur essendoci poche risorse per gli investimenti.
  • Pur essendo numerosi gli aspetti positivi del mercato indiano non si ottiene tanto IDE come con la Cina, poichè un paese come l’India, che è immenso, con una enorme quantità di domanda interna, serve solo il mercato dell’esportazione e non quello interno.
  • La complessità delle leggi sul lavoro rende difficile il business sia per gli investitori stranieri che per le imprese nazionali.
  • Il periodo di tempo in cui non ci sono limiti per la maturità e gli acquisti del governo, che può essere visto come una protezione, dovrebbe essere utilizzato per migliorare la profondità del mercato.

(Adattamento di L.M.)

S4p Marketing Internazion

 

Fonte: http://articles.economictimes.indiatimes.com/2015-02-25/news/59499872_1_fdi-indian-market-business-environment

S4P MARKETING CONSIGLIA è la nuova rubrica del nostro blog. Ogni venerdì, i 3 articoli, guidicati da noi più interessanti, presi dal web e pubblicati sui nostri profili Social verranno recensiti in questa sede e riproposti. Per informazioni e/o suggerimenti scriveteci o contattateci sui nostri Social!

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Visit Us On LinkedinVisit Us On YoutubeVisit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On Google PlusCheck Our Feed