Sei modi con cui i marketer B2B potranno sempre essere all’altezza di ogni situazione

S4P MARKETING CONSIGLIA.

Molta gente di marketing, soprattutto quelli che operano nel ramo B2B, hanno la sensazione che non stiano facendo abbastanza. Certo, il marketing oggi sta cambiando più velocemente di quanto abbia fatto ieri, ecc… Non importa quanto velocemente il marketing stia cambiando! La vera domanda è: “come state cambiando?”

Di seguito sono elencate sei aree importanti, anche se che non del tutto nuove. Ma sono punti che potrebbero aiutare molta gente di marketing B2B a realizzare davvero di più.

1. Abbiamo bisogno idee e conoscenze più attuabili.

Se abbiamo delle conoscenze con cui non possiamo fare nulla, non stiamo migliorando. Stiamo solo ingombrano le nostre menti e le nostre scrivanie con informazioni che sono di gran lunga più interessanti che utili. E come marketer, stiamo tutti cercando di migliorare le nostre strategie di marketing, giusto? Lo facciamo focalizzando le nostre analisi, ma abbiamo sempre accesso a nuovi strumenti od a nuove tecnologie che ci permettano di agire direttamente su idee che non erano mai state attuabili prima d’ora.

2. Abbiamo bisogno di testare. E testare e testare e testare.

Basta trascorrere pochi minuti su WhichTestWon e potrete vedere rapidamente che non possiamo contare solo sul nostro coraggio. Abbiamo bisogno di testare le nostre idee e di misurarne i risultati.

3. Dobbiamo muoverci molto più velocemente.

La maggior parte delle organizzazioni di marketing si muovono al ritmo di melassa refrigerata, mentre il pubblico che stiamo cercando di raggiungere si sta muovendo come un fiume impetuoso. Nelle grandi aziende, un’idea, che una volta è stata preziosa perchè tempestiva, ora perde quasi tutto il suo valore per il tempo che un marketer perde per farsene qualcosa. Il risultato dei cicli di pianificazione lunga dovrebbe essere un quadro o una direzione che ci permetta di prendere decisioni in modo rapido ed una struttura che ci permetta di eseguirle velocemente, non un piano rigido che ci impedisca di trarre vantaggio dalle opportunità che arrivano.

4. Abbiamo bisogno di penare per le piccole cose senza dimenticare quelle grandi.

Oggi stiamo utilizzando i dati per segmentare il nostro pubblico e per sviluppare programmi sempre più sofisticati e consistenti. Mentre ci concentriamo su questi segmenti di pubblico sempre più piccoli, rischiamo di perdere l’opportunità di partecipare alle conversazioni più grandi che accadono nel nostro mercato.

5. Dobbiamo essere più rilevanti per il nostro pubblico.

Non destano grande interesse la maggior parte degli annunci che  si vedono o anche le e-mail di marketing che si ricevono, compresi quelli di aziende che in realtà vogliono raggiungerci. Dobbiamo raddoppiare i nostri sforzi per essere rilevanti e preziosi per le persone che vogliamo raggiungere, altrimenti questi ci escluderanno e si scorderanno di noi.

6. Abbiamo bisogno di padroneggiare i dati.

Tutti noi al giorno d’oggi utilizziamo i dati. Molti di noi vedono notevoli vantaggi da questi. Ma alla base di quasi ogni elemento di questo elenco è l’abilità di fare molto di più con i dati e con la tecnologia di quanto non sia stato possibile solo 24 mesi fa. E probabilmente la maggior parte di noi ancora non sta facendo tanto con questa capacità come dovremmo.

Ora tocca a voi.

Quali sono le carenze e le aree di opportunità che vedete oggi per il marketing B2B? Ci piacerebbe ascoltare le vostre opinioni nei commenti qui sotto o sul nostro profilo Twitter ( @s4pmarketing )! (Traduzione e adattamento di L.M.)

S4p marketing marketer b2b

Fonte: http://b2bdigital.net/2015/05/28/b2b-marketers-falling-short/

S4P MARKETING CONSIGLIA è la nuova rubrica del nostro blog. Ogni venerdì, i 3 articoli, giudicati da noi più interessanti, presi dal web e pubblicati sui nostri profili Social verranno recensiti in questa sede e riproposti. Per informazioni e/o suggerimenti scriveteci o contattateci sui nostri Social!

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Visit Us On LinkedinVisit Us On YoutubeVisit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On Google PlusCheck Our Feed