Ecco Peach, il nuovo Social Network

S4P MARKETING CONSIGLIA.

Basta con Ello? Stanchi di Periscope? Stufi di Snapchat? Buone notizie, allora: c’è ancora un altro social network sulla scena, che cerca di adescare la tua vita privata. Peach è una nuova e spensierata app che cerca di di trovarsi uno spazio nella nostra vita digitale da qualche parte tra Twitter e Facebook. Come quest’ultimo, essa ti fornisce “amici” piuttosto che “seguaci” (con ogni connessione simmetrica), e lascia i profili e messaggi generalmente privati, piuttosto che pubblici in tutto il web. Ma, come il primo, l’attività si limita ai semplici post, piuttosto che una piattaforma completa per applicazioni web come è diventato Facebook.S4p Marketing Peach

Naturalmente, i nuovi social network si trovano un tanto al chilo in questi giorni, con tutti quelli che vogliono essere il prossimo Mark Zuckerberg. Ma Peach ha il pedigree: la società è stato fondato da Dom Hofmann, co-fondatore di Vine, un social basato sui video, che è stato acquisita da Twitter poco prima del suo lancio nel 2013. Secondo una stima, Vine è stato l’ultimo social network lanciato per decollare per davvero (alcuni possono dare quella corona ad Ello, la concorrente creativa di Twitter  lanciata nel 2014). Hoffman potrebbe forse ripetere la magia?
La domanda per la società nel futuro immediato sarà se potrà distinguersi abbastanza dai suoi concorrenti più grandi. Attualmente, la sua identità viene fissata a quello che i fanatici della tecnologia potrebbero chiamare “dati strutturati”: qualsiasi post può essere accompagnato da una serie di tag, come ad esempio un rating di cinque stelle, un link automatico a qualsiasi musica si stia ascoltando o le previsioni del tempo. In più  degli Emoji. Un sacco di emoji.

Prendendo spunto da Slack, il beniamino di messaggi focalizzati sul business, Peach permette anche di fare tutte queste cose con solo pochi tasti, riportando una sorta di linea di comando per la messaggistica. Digitare ‘g’ per aprire una casella di ricerca per gif; digitare ‘c’ per aprire un dialogo condiviso per gli eventi del calendario. Alcuni sono ancora più potenti: tipo ‘sa’ per passare a Safari – perfetto per trovare un link da poi incollare di nuovo sull’app.
Ma c’è un altro aspetto per questa applicazione che alcuni trovano interessante, e preoccupante. A differenza di quasi tutti gli altri social network (ma in armonia con Vine al momento del lancio), Peach è interamente contenuta all’interno della app, che è attualmente solo per i sistemi iOS. Non c’è un’app per il web, né alcun altro modo di visualizzare i post pubblicamente. L’unico modo (omologato) per condividere qualcosa di fuori della app è l’invio di un messaggio di testo con il suo contenuto incollato all’interno ed un link al sito web dell’applicazione.
David Carroll, professore di media design alla Parsons School of Design di New York, scrive che “Peach è una piattaforma privata in tutti i sensi, forse più di ogni altra cosa che abbiamo visto fino ad oggi con l’evoluzione delle applicazioni dei social media. Si devia la nostra attenzione dal Web aperto a tutti e la si mura dentro un giardino di proprietà privata. E’ divertente e giocosa con parole magiche intelligenti che inducono a condividere più metadati”.

(Traduzione e adattamento di L.M.)

Fonte: http://www.theguardian.com/technology/2016/jan/11/peach-new-social-network-app-vine-ios

S4P MARKETING CONSIGLIA è la nuova rubrica del nostro blog. Ogni venerdì, i 3 articoli, giudicati da noi più interessanti, presi dal web e pubblicati sui nostri profili Social verranno recensiti in questa sede e riproposti. Per informazioni e/o suggerimenti scriveteci o contattateci sui nostri Social!

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Visit Us On LinkedinVisit Us On YoutubeVisit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On Google PlusCheck Our Feed