Le app per ‪Dispositivi Mobili‬ più diffuse in Asia

S4P MARKETING CONSIGLIA Speciale Asia.

S4p Marketing Kokoa Talk Line

Due delle più importanti piattaforme di social media in Asia, Kakao Talk e Line, sono in crescita, rendendo le app di messaggistica per dispositivi mobili parte integrante della vita dei giovani asiatici, che preferiscono comunicare in modo più privato invece di gridare in arene virtuali e rischiare guai con i troll, o nascondere aspetti della loro vita che preferirebbero non condividere con i loro genitori.

Kakao Talk è la principale applicazione di messaggistica nella Corea del Sud, con più utenti rispetto a Facebook o Twitter. Le persone la usano per fermare un taxi e per il trasferimento di denaro, andando verso una società senza più contanti. Anche i funzionari del governo della Corea del Sud preferiscono la chat di Kakao per comunicare con i colleghi invece dell’e-mail.

In Giappone, dove gli utenti di Line sono più numerosi di quelli su Facebook o Twitter, la gente compra adesivi digitali molto carini da collegare ai messaggi ed utilizza l’applicazione per la ricerca di musica e di posti di lavoro.

In questa maniera, le applicazioni stanno servendo come banchi di prova per i servizi digitali, dimostrando dei modi con cui le ultime tendenze della tecnologia e della comunicazione possono essere integrate con la vita quotidiana nel 21° secolo. Soprattutto, stanno facendo i soldi, anche se alcuni dei loro prodotti, come ad esempio gli adesivi digitali, sarebbero difficili da vendere in altri mercati. Gli investitori della Silicon Valley e le start-up tecnologiche in tutto il mondo stanno guardando da vicino.

Ecco uno sguardo a Kakao Talk e Line, le migliori società di app messaggistiche dell’Asia.

Kakao Talk.

Con sede sull’isola meridionale di Jeju, Corea del Sud. L’applicazione è stata rilasciata nel 2010.

  • Di proprietà di: Kakao, il motore di ricerca di Internet numero 2 della Corea del Sud, che conta l’ex CEO di Naver Kim Beom-do come il più grande azionista.
  • Numeri: 48 milioni di utenti attivi a livello globale, tra cui 40 milioni in Corea del Sud. Le vendite al proprietario di Kakao talk hanno raggiunto 932.2 miliardi di won ( 808.5 milioni di dollari americani) l’anno scorso.
  • Vantaggi competitivi: Kakao Talk stessa con i suoi simpatici personaggi emoticon. La società è stata in grado di sfruttare il successo della piattaforma quando ha lanciato Kakao Story, un servizio in stile Instagram, che ad un certo punto è diventato più popolare di Facebook tra i sudcoreani. Ma la sua crescita di utenti sta rallentando. L’ultimo grande successo è Kakao taxi, un servizio vocale di taxi tipo Uber.
  • Guadagni: il lancio di Kakao Game nel 2012 ha dimostrato il suo primo grande jackpot. Molti giochi per cellulari hanno adottato un modello di business in cui gli utenti avrebbero dovuto o invitare gli amici Kakao Talk o pagare per giocare più schemi o comprare oggetti virtuali. Questo ha alimentato la crescita enorme nel mercato dei giochi per dispositivi mobili in Corea del Sud, aiutando alcuni sviluppatori di giochi a diventare famosi e ad accumulare denaro. E’ inoltre consentito agli inserzionisti come Uniqlo ed i negozi a conduzione familiare di interagire con gli utenti uno ad uno.
  • Svantaggi: le entrate di Kakao game sono diminuite rispetto al picco del 2014, da quando gli sviluppatori dei giochi hanno cominciato a prendere le distanze per tenersi le commissioni. A seguito di una controversia nel 2014 oltre al sequestro dei dati degli utenti di Kakao Talk da parte dell’autorità della Corea del Sud, molti clienti sono migrati al concorrente Telegram con sede a Berlino. Da allora, i sud-coreani sono diventati diffidenti nei confronti di ciò che dicono sull’app, il che non ha gravemente intaccato il suo traffico, ma ha danneggiato la sua reputazione.
  • Espansione: Kakao Talk ha inutilmente cercato di espandersi in Giappone e in Indonesia, due paesi in cui Line è forte. Invece, l’azienda si è in gran parte focalizzata sullo sviluppo di nuovi servizi per la sua grande base di clienti coreani.
  • Il consiglio dell’Analista: “Devono avere un grande impeto nel mercato della pubblicità della telefonia mobile, ma nessuna società di messaggistica si è mai affermata come una piattaforma forte per gli annunci come Facebook”, ha detto Justin Lee, analista di BNP Paribas a Seoul. Le precedenti aspettative per monetizzare le applicazioni di messaggistica possono essere state troppo ottimiste, ha detto. “A causa delle limitazioni di servizi one-to-one, il suo fascino come piattaforma di annunci non è grande come Facebook.”

Line.

Con sede a Tokyo. Fondata nel 2011.

Di proprietà di: Naver Corp società del motore di ricerca di Internet numero 1 della Corea del Sud .

  • Numeri: 215 milioni di utenti attivi a livello globale, 68 milioni in Giappone. Hanno registrato 120,7 miliardi di yen (1,1 miliardi di dollari) di vendite l’anno scorso.
  • Vantaggi competitivi: Line ha fatto grandi affari come ad esempio il merchandising delle bambole e di altri beni con personaggi mascotte, come l’orso Brown. Ha racimolato anche delle entrate derivanti dalla vendita di adesivi emoticon, chiamati “francobolli” in Giappone, da utilizzare con i messaggi di Line. Molti “francobolli” sono gratis o costano molto poco e Line ha aperto la progettazione degli sticker al pubblico, migliorando il loro fascino. I tassisti, per esempio, usano adesivi speciali con il loro gergo del settore a portata di mano per la comunicazione veloce con altri piloti della loro squadra. Una cifra come 2,4 miliardi di tali adesivi vengono inviati ogni giorno, con un fatturato che raggiunge i 25,3 miliardi di yen (224 milioni di dollari USA) l’anno scorso. chiamate vocali gratuite tra gli utenti di Line, comprese le chiamate internazionali, sono un altro motivo della sua popolarità.
  • Guadagni: Line ha firmato per la pubblicità con grandi aziende come Toyota ed il rivenditore online Rakuten. L’azienda prevede di espandere la propria clientela, con la sua conoscenza degli interessi degli utenti nel targeting pubblicitario. Tali contratti ora costano circa 50 milioni di yen (US $ 500.000), ma saranno offerti alle piccole e medie imprese a tassi più bassi. Line si rivolge principalmente ai giovani, molti dei quali non hanno accesso alle carte di credito. Per ovviare a questo problema, la società ha messo a punto le proprie carte prepagate che possono essere comprate in catene di negozi convenienza.
  • Svantaggi: Line sta entrando come servizio di operatore di telefonia mobile in Giappone, che sarà lanciato in pochi mesi, a partire da una cifra conveniente di ¥ 500 (US $ 4,40) al mese, utilizzando l’infrastruttura di telecomunicazioni del grande operatore giapponese NTT DoCoMo. Quasi la metà degli utenti di telefonia mobile nel Paese del Sol Levante non sono ancora passati agli smartphone e Line spera di attrarli quando finalmente effettueranno il passaggio.
  • Espansione: Line è stata anche focalizzata sull’espansione in Thailandia, Taiwan e Indonesia. Per ricorrere a tali mercati, ha creato a livello locale delle serie a puntate da vedere. Offre anche musica e servizi di ricerca di lavoro e si sta diramando nelle notizie online.
  • Il consiglio dell’Analista: “E’ importante per Line continuare a concentrarsi sulla sua strategia di localizzazione”, ha detto Jun Wen Woo, analista di IHS. “Gli utenti del Giappone e di Taiwan possono avere interessi simili ai fumetti giapponesi, ma gli utenti provenienti dalla Thailandia e dall’Indonesia potrebbero essere più interessati ad altri contenuti come i giochi”. Gli utenti di Line sono in calo al di fuori dei quattro principali paesi, Giappone, Taiwan, Thailandia e Indonesia, ha detto.

(Traduzione e adattamento di L.M.)

Fonte: http://www.chinapost.com.tw/business/company-focus/2016/04/06/462700/Mobile-chat.htm

S4P MARKETING CONSIGLIA è la nuova rubrica del nostro blog. Ogni venerdì, i 3 articoli, giudicati da noi più interessanti, presi dal web e pubblicati sui nostri profili Social verranno recensiti in questa sede e riproposti. Per informazioni e/o suggerimenti scriveteci o contattateci sui nostri Social!

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Visit Us On LinkedinVisit Us On YoutubeVisit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On Google PlusCheck Our Feed