Come rendere le vostre ‪Email‬ responsive

S4P MARKETING CONSIGLIA.

S4p Marketing email marketing responsive

Le aziende hanno messo una grande quantità di occasioni nei messaggi di posta elettronica che inviano ai potenziali clienti. Queste lavorano duramente per creare il messaggio perfetto, a volte anche affannandosi a renderlo visivamente accattivante. Troppo spesso, questo lavoro viene fatto con l’esperienza del desktop in mente, nonostante il fatto che più della metà di tutte le e-mail ora vengono aperte sui dispositivi mobili. Se i messaggi di posta elettronica non sono progettati per i dispositivi mobili, rischiate di allontanare gli stessi clienti che state cercando di conquistare. Ecco alcuni consigli per aiutarvi a creare messaggi di posta elettronica che incoraggino ad essere aperti e che portino a delle conversioni.

UTILIZZATE LO STRUMENTO GIUSTO.

Se state cercando di mettere i vostri messaggi di posta elettronica insieme partendo da zero, state probabilmente facendo un lavoro inutile. Ora sono disponibili degli strumenti che possono aiutarvi a creare messaggi di posta elettronica che sembrino fantastici, non importa quale dispositivo un cliente utilizzi per vederli. Potete trascinare e rilasciare gli elementi della pagina che vi interessano nelle e-mail, digitare il testo, visualizzarle in anteprima sia su dispositivo mobile che su desktop ed impostare la vostra mailing list per iniziare. Questi strumenti spesso hanno anche dei modelli che potete utilizzare per iniziare, risparmiandovi ore di lavoro di progettazione.

TESTATE LA RESPONSIVITA’.

Prima di finalizzare le opzioni di invio, è necessario che testiate ogni e-mail per assicurarvi che siano visualizzate come previsto. Non c’è niente di peggio che lavorare duro per ottenere un layout perfetto, solo per scoprire che gli elementi della pagina sono stati mescolati al momento in cui i destinatari hanno visto il messaggio. Potete inviare l’e-mail a voi stessi e agli altri membri del team, ma questo richiede tempo. Invece, utilizzate gli strumenti che vi consentono di verificare le e-mail su vari client di posta elettronica ed in diverse dimensioni dello schermo. Vi verrà richiesto di pagare una tassa per l’accesso, ma essere in grado di testare un messaggio su più di 50 diversi client di posta elettronica e di dispositivi in ​​pochi secondi non ha prezzo.

ARRIVATE AL PUNTO.

Con il lasso di tempo di attenzione sceso ad una media di otto secondi, le aziende non hanno più il lusso di arrivare lentamente ad un punto. I clienti che utilizzano i dispositivi mobili possono effettuare la lettura di una e-mail mentre sono distratti da altre cose, quindi è importante catturare la loro attenzione fin da subito, poi arrivare al punto in fretta. Se avete inserito un invito all’azione anche nel messaggio, fate in modo che lo vedano prima di scegliere di passare al messaggio successivo.

USATE LE IMMAGINI.

Per quanto possa essere allettante eliminare le immagini e gli sfondi per mantenere la leggibilità, è importante creare dei messaggi accattivanti. Se vendete dei prodotti, usate quelle immagini per incoraggiare i clienti a fare clic. Se la vostra azienda si basa su dei servizi o sul B2B, prendete in considerazione una semplice immagine nella parte superiore del messaggio di posta elettronica, così come il vostro logo. Assicuratevi che il vostro messaggio abbia molto spazio bianco e dei paragrafi corti e semplici. Se un cliente apre la vostra email e vede dei paragrafi lunghi e sconclusionati in un carattere piccolo, è probabile che questo non leggerà oltre le prime parole.

UTILIZZATE DELLE POTENTI RIGHE DI OGGETTO.

Un cliente che ha poco tempo rischia di scorrere una casella di posta per trovare delle righe dell’oggetto che gli sembrino interessanti. Gli studi hanno trovato che le linee dell’oggetto personalizzate hanno maggiori probabilità di ottenere risultati, ma è necessario che voi investiate nella tecnologia per raccogliere informazioni sui clienti e riconsegnarle sotto forma di un messaggio di marketing. Dovreste anche mantenere le righe dell’oggetto brevi per ottenere dei migliori risultati. Se queste hanno più di sei parole, i clienti probabilmente non le leggeranno.

SEPARATE I LINK PER LA CANCELLAZIONE.

Su schermi minuscoli, i clienti possono trovare delle difficoltà a fare clic sui link, soprattutto se sono collocati vicino ad altri di altre opzioni. Se il pulsante “unsubscribe” è vicino al vostro invito all’azione o ad altri link, un potenziale cliente potrebbe accidentalmente cancellarsi dalla vostra mailing list. Non date per scontato che il cliente impazzisca ad iscriversi di nuovo. Nella frustrazione, possono uscire senza intraprendere alcuna azione per tornare. Assicuratevi che il pulsante “unsubscribe” sia in fondo all’e-mail e con un testo di grandi dimensioni, abbastanza che i clienti possano farci clic senza colpire accidentalmente qualcos’altro.

Con più i clienti si affidano esclusivamente ai dispositivi mobili per andare su Internet e per leggere la posta elettronica, così le aziende devono progettare i loro siti web, le loro applicazioni ed i loro messaggi di marketing tenendo in mente i piccoli schermi. Quando un marketer dà il massimo con un design responsivo, viene ripagato sotto forma di aumento delle vendite e di iscritti a lungo termine alle newsletter di e-mail che non vogliono impazzire per leggerne il contenuto.

(Adattamento e traduzione di L.M.)

Fonte: https://marketinginsidergroup.com/strategy/emails-responsive-tips-making-sure-message-reaches-customers/

S4P MARKETING CONSIGLIA è la nuova rubrica del nostro blog. Ogni venerdì, i 3 articoli, giudicati da noi più interessanti, presi dal web e pubblicati sui nostri profili Social verranno recensiti in questa sede e riproposti. Per informazioni e/o suggerimenti scriveteci o contattateci sui nostri Social!

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Visit Us On LinkedinVisit Us On YoutubeVisit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On Google PlusCheck Our Feed