Content Marketing: Come trovare degli argomenti accattivanti

S4P MARKETING CONSIGLIA.

S4p Marketing argomenti di Content Marketing

Il Content marketing può essere un come un mostro avido. Può essere potente, può essere capace (ed affamato) di divorare un flusso costante di idee. Ogni articolo, ogni post del blog, ogni infografica, ogni video richiede una scintilla, un’idea, un argomento. Il Content marketing posiziona la vostra azienda come un esperto nel vostro campo, una fonte di informazioni utili, divertenti o comunque di valore. Cerca di attirare, coinvolgere e fidelizzare i clienti. Si basa spesso sulla reciprocità. Voi aiutate i vostri potenziali clienti e, quando arriva il momento di comprare, ricambiano il gesto. Ma il content marketing deve essere foraggiato. Per fortuna, trovare buoni argomenti per i post o per gli articoli è un processo gestibile. Avete semplicemente bisogno di iniziare a prestare attenzione e a sviluppare un senso di meraviglia.

Provate a Trovare gli Argomenti.

Di solito cerco di lasciarmi fuori dai miei articoli. Ho il sospetto che mi potete trovare in prima persona, forse, in uno su 10 dei miei post o meno. Ma, in questo, ho voluto condividere la mia esperienza sul trovare argomenti. Anche se, ho perso il conto esatto, credo di aver pubblicato tra i 4200 e 4.500 articoli dal 1996. Questo è qualcosa come 200 o forse 225 articoli all’anno. Pensate tre o quattro articoli a settimana per 20 anni, in media. Durante i periodi di punta di scrittura, quando lavoravo come giornalista a tempo pieno, ho scritto fino a dieci articoli in una settimana. Per raggiungere questi bei numeri, ho dovuto trovare svariati argomenti per gli articoli. Un po’ organicamente, il mio processo per la ricerca di argomenti per i contenuti è cresciuto verso un processo in due parti: prima espormi alle informazioni (si chiama attenzione) e quindi sviluppare di un senso di meraviglia su quello che ho trovato.

Prestate attenzione al vostro settore.

Se avete letto il libro The 4-Hour Workweek di Tim Ferriss, saprete che promuove l’idea di eliminazione. “In senso stretto, non dovreste cercare di fare di più in ogni giorno, tentando di riempire ogni secondo con l’agitazione per un lavoro di un certo tipo”, ha scritto Ferriss. La sezione sull’eliminazione è una delle più potenti nel libro di Ferriss, e certamente vale la pena di attuare nella vostra vita lavorativa. Cito qui perché Ferriss, come parte dell’eliminazione, suggerisce il coltivare l’ignoranza selettiva. E’ l’idea di non guardare, di non leggere o di non ascoltare molte notizie, se ve ne fossero. Per contribuire a chiarire il punto, Ferriss cita il premio Nobel Herbert Simon, che ha detto che le informazioni “consumano l’attenzione dei suoi destinatari. Quindi, una ricchezza di informazioni crea una povertà di attenzione “. Questo è in qualche modo contrario ai pareri che i giornalisti ed i professionisti del content marketing spesso hanno relativamente alla ricerca di argomenti. Presso l’Università di Pittsburgh alla fine degli anni ’80 e nei primi anni ’90, molti dei miei professori di giornalismo mi hanno chiesto di leggere ogni articolo ed ogni editoriale sul quotidiano Pittsburgh Post-Gazette tutti i giorni. L’idea, a quanto pareva, era di incamerare nella mia testa quante più informazioni possibile nella speranza che in qualche modo sarei stato in grado di elaborare tutto e, attraverso quel processo, di trovare argomenti su cui scrivere.

Non uso più l’approccio del cervello ripieno. Piuttosto, il mio suggerimento è quello di prestare attenzione, in modo selettivo,al vostro settore (o magari ad un segmento del vostro settore). Questo è più in linea con la raccomandazione di Ferriss.

Non vi sovraccaricate da soli con iscrizioni alle newsletter, con il leggere blog giornalieri o con ascoltare per ore i podcast pur cercando di gestire la vostra azienda. Basta prestare attenzione al vostro settore, alla vostra azienda ed ai vostri clienti e cercare gli argomenti di content marketing sulle cose che state facendo per essere efficaci nella vostra attività. Se, ad esempio, la vostra impresa vende forniture per maglieria, come aghi, ganci, filati o fibre, potreste controllare regolarmente Pinterest. Un paio di post recenti di lavoro a maglia su un top  da donna ed uno scaldacollo in maglia hanno guadagnato rispettivamente circa 8.300 e 10.900 pin. Questi due pin potrebbero ispirare un certo numero di argomenti per i vostri contenuti.

  • Producete dei tutorial, mostrando come realizzare ogni articolo, includendo un elenco di materiali. Ecco pronti due articoli. Uno per ogni pin.
  • Descrivete come scegliere il filo giusto per ogni progetto, confrontando i materiali necessari per il top e per lo scaldacollo. Questo è un altro articolo.
  • Potreste scrivere un post sulla creazione di un modello per ogni progetto, descrivendo nel dettaglio come si potrebbe creare uno schema sulla base delle cose che si vedono su Pinterest. Questo è il quarto articolo.

Dopo aver trascorso meno di un minuto nel prestare attenzione a ciò che è popolare su Pinterest, sono stato in grado di generare quattro diversi argomenti di content marketing per un rivenditore di maglieria immaginario. Nel vostro particolare segmento industriale, prestate attenzione a ciò che interessa i clienti, alle cose che i clienti stanno cercando di fare o raggiungere e a quali problemi potrebbero affrontare. Fate questo e dovreste iniziare a trovare degli argomenti di content marketing.

Sviluppate un senso di meraviglia.

Prestare attenzione al vostro settore è la parte meccanica del generare svariati argomenti per i vostri contenuti. E’ qualcosa che potete fare. Potete andare su Pinterest e cercare i post più popolari sul lavoro a maglia.

La seconda parte della creazione di un rifornimento costante di argomenti per una strategia di content marketing ha a che fare con il modo in cui guardate le cose. Ha a che fare con il desiderio di capire come queste funzionano e come ciò sia possibile. È necessario sviluppare un senso di meraviglia. Quando vedete una foto di un top di maglia su Pinterest, dovreste iniziare a chiedervi perché sia popolare. Che cosa ottiene la gente che lo “pinna”? Un senso di meraviglia era insito in molti degli articoli che ho scritto. Qual è il modo migliore per trovare argomenti per il content marketing? Quali sono quelle campagne di e-mail che potete eseguire questo trimestre? Cosa indicano i tassi di “Aggiungi al Carrello” sulla conversione per l’e-commerce? Queste sono tutte domande che portano ad articoli che sono stati pubblicati.

Spero che il mio approccio di prestare attenzione al mio settore e farmi domande sulle cose che trovo  aiuterà anche a creare degli argomenti per dei contenuti accattivanti per la vostra azienda. (Traduzione e adattamento di L.M.)

Fonte: http://www.practicalecommerce.com/articles/122158-Content-Marketing-How-to-Find-Topics

S4P MARKETING CONSIGLIA è la nuova rubrica del nostro blog. Ogni venerdì, i 3 articoli, giudicati da noi più interessanti, presi dal web e pubblicati sui nostri profili Social verranno recensiti in questa sede e riproposti. Per informazioni e/o suggerimenti scriveteci o contattateci sui nostri Social!

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Visit Us On LinkedinVisit Us On YoutubeVisit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On Google PlusCheck Our Feed