Il Social Media Marketing ed il settore dei viaggi

S4P MARKETING CONSIGLIA.

S4p Marketing social media marketing settore viaggi

I social media hanno cambiato il panorama di quasi ogni singolo settore, ma qualcosa di speciale sta accadendo in quello dei viaggi. Il settore dei viaggi è stato completamente rivoluzionato dalle piattaforme di social media come Facebook, Twitter ed Instagram. Questi ultimi hanno permesso ai viaggiatori di offrire un’esperienza quasi interattiva con i loro follower. Lo fanno tramite i post o gli aggiornamenti di stato di Twitter, gli status dei Check-In (cioè Foursquare ) e la possibilità di caricare foto e video di alta qualità. Il marketing dei viaggi attraverso i social media avviene quasi per caso come può accadere deliberatamente e, nella ricerca, siamo in grado di osservare ed imparare alcune cose molto interessanti.

In primo luogo, diamo un’occhiata ad un esempio di come l’Islanda non abbia utilizzato solo il social media marketing, ma anche un concetto per attirare la gente verso il loro paese. Stanno usando il concetto di musica e di festival musicali!

L’esempio del Festival.

Ecco l’esempio, preso dall’Islanda, di utilizzare un Festival musicale come una strategia di marketing del settore dei viaggi. Come parte di essa, hanno incluso anche i video. Non solo i video sono stati caricati in questi giorni su un supporto popolare, ma inducono gli spettatori a guardarli e a prendere in considerazione il festival e il posto come opzione per un loro prossimo viaggio. Questo è un altro esempio di come stiamo imparando dal Social Media Marketing e della sua implementazione che nel Marketing del settore dei viaggi.

Benvenuti nella nuova tendenza del Marketing dei Viaggi.

Utilizzando le immagini, anche un’immagine molto rilassante, è un altro modo di come il social media marketing stia avendo un successo strepitoso nel Marketing dei Viaggi. Che sia uno scatto ad hoc, preso con un iPhone, catturando una coppia mentre si diverte in vacanza, o una foto da un popolare sito di immagini, è ancora attraente e può essere utilizzato in qualsiasi campagna di social media marketing per invogliare i visitatori verso un posto di interesse.

I Social Media si stanno evolvendo in Ispiratori per i viaggi.

Un articolo di Forbes nel primi mesi del 2014 ci parla di come i social media abbiano un impatto di marketing nel settore dei viaggi. Lo scrittore descrive questo impatto anche “di allora”, due anni fa. Uno dei punti chiave, che l’autore ha sottolineato, è la quantità di persone che utilizzano i social media. Con tale quantitativo, che è sicuramente più che il “trilione”, di allora, perché non utilizzare i social media marketing per l’industria dei viaggi? E, a proposito, come si potrebbe definire l’aumento sulla parola, “trilione” nel tempo di due anni?

Guardando i dati come base.

Utilizzando i dati di riferimento da eMarketer nel 2013 dalla ricerca Redshift, circa il 20% dei viaggiatori casuali in tutto il mondo utilizzano i social media, Facebook è la piattaforma più diffusa. Usano Facebook e altri social come ispirazione per i diversi aspetti della loro pianificazione del viaggio. Al momento dell’estrazione dei dati di riferimento, i numeri per questi aspetti di viaggio includono:

  • 17% per i ristoranti;
  • 22% per le attività di viaggio;
  • 21% per le attrazioni da visitare;
  • 23% per le raccomandazioni di alloggio.

L’intero articolo è affascinante ed offre anche di un paio di storie su alcune aziende, che avevano tratto dei vantaggi quando hanno combinato i social media ed i viaggi. Oltre ad essere la fonte delle statistiche,è bene leggere l’articolo nella sua interezza cliccando qui.

Il settore dei viaggi sta utilizzando piattaforme basate sui video come Spot.

YouTube ha da poco compiuto 10 anni e, secondo un articolo su Telegraph, ha cambiato tutto ciò che riguarda il mondo, dalla musica al marketing dei viaggi. A causa di queste mosse strategiche, YouTube ottiene oltre un miliardo di visite al mese. Questo corrisponde a moltissimo traffico. Molti successi! E, come un viaggiatore, potete essere una parte di tutto ciò!

Ci sono parecchi luoghi di destinazione che fanno brevi spot pubblicitari prima di iniziare i video, insieme alla gente normale che carica i propri video delle vacanze dalle videocamere del loro telefono. Questi frivoli video amatoriali sono diventati il ​​nuovo spot nel mondo del settore dei viaggi. È interessante notare che, in base ai valori di successo, sembra che il pubblico preferisca i video amatoriali, a bassa risoluzione e a bassissimo budget. Che è una fortuna perché costano meno e sono più facili da produrre (Smartphone contro videocamere  ed operatori costosi).

  1. Ho imparato cose diverse su come il settore dei viaggi esegua strategie di marketing sui social media.
  2. Spesso lo fa per caso, semplicemente perché la gente sta diventando molto colta come documentaristi pubblici.
  3. Esegue deliberatamente una strategia di marketing per sfruttare la potenza inarrestabile di una forza in crescita.
  4. Sta integrando le campagne fruttuose su una piattaforma e le include in altre,il che è un’altra tattica che il settore ha imparato da piattaforme in continua evoluzione ed integrazione per conto proprio.

La superficie a questo punto è solo stata leggermente scalfita. Ci sarebbe molto più da scrivere. Ci sarebbe molto più da essere filmato. E, voi, in giro per il mondo (o stando a casa), siete una parte di esso ed una parte del movimento globale! (Adattamento e traduzione di L.M.)

Fonte: http://socialnomics.net/2016/05/24/the-integration-of-social-media-marketing-and-the-travel-industry/

S4P MARKETING CONSIGLIA è la nuova rubrica del nostro blog. Ogni venerdì, i 3 articoli, giudicati da noi più interessanti, presi dal web e pubblicati sui nostri profili Social verranno recensiti in questa sede e riproposti. Per informazioni e/o suggerimenti scriveteci o contattateci sui nostri Social!

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Visit Us On LinkedinVisit Us On YoutubeVisit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On Google PlusCheck Our Feed