7 regole importanti di ‎Marketing Digitale‬ per le ‎Piccole Imprese‬

S4P MARKETING CONSIGLIA.

S4p Marketing marketing digitale piccole imprese

Una delle cose davvero cool del marketing digitale consiste nel fatto che le piccole imprese possono competere con quelle grandi su un piano di maggiore parità. Finché il vostro brand apparirà in maniera davvero efficace, potrete competere. Notate, tuttavia, che la parola chiave qui è “brand“, non prodotto o servizio. Il marketing digitale si rivolge ad un cliente nuovo e più intelligente, che può anche passare da azienda ad azienda in un solo clic. Le forme tradizionali di pubblicità non funzionano più, ma questa è una buona cosa per le piccole imprese. Di seguito ci sono sette “regole”, se desiderate inserire la vostra piccola impresa nella mappa del cyberspazio.

1. COSTRUITE UN SITO PER I VOSTRI CLIENTI, NON PER VOI.

Nessuno compra nulla fino a quando non raggiungono alla fine un sito web per effettuare tale acquisto. Se una piccola impresa è veramente efficace nel guidare i potenziali clienti al proprio sito, ma poi non offre una buona esperienza, non sarà effettuato alcun acquisto. Fornire una notevole esperienza è un punto fondamentale del marketing, e significa che il vostro sito deve avere questi elementi:

  • E’ stato progettato per più dispositivi – sia per PC che per dispositivo mobile. Non saprete mai da dove proviene il vostro pubblico mirato o quanti dispositivi potrebbero utilizzare nella ricerca del prodotto o del servizio, così accertatevi che possano interscambiare i dispositivi senza problemi. Se cominciano l’acquisto sul vostro sito prima su un dispositivo mobile e in seguito lo completano su un PC, assicuratevi che la loro cronologia di navigazione venga trasferita.
  • Mettete alla prova i vostri siti per essere sicuri che carichino velocemente, che la navigazione sia facile ed anche veloce.
  • Non confondete il visitatore con del disordine. Il vostro sito deve essere pulito ed elegante nel design.

2. DATE UN’ATTENZIONE SPECIALE ALLA VOSTRA PAGINA DI DESTINAZIONE: VALORE E BENEFICIO.

Ecco il punto. Tantissime aziende vogliono presentare i loro prodotti e servizi davanti e al centro della loro pagina di destinazione. E questa è una buona cosa. I visitatori hanno bisogno di sapere che cosa offrite. Tuttavia, è un grosso errore se vi focalizzate solo su quel prodotto o su quel servizio. L’attenzione deve essere sui benefici che il visitatore ottiene da questo, non su ciò che volete dire delle vostre offerte. A meno che non vi concentriate sul valore e sul beneficio per il cliente, non state effettuando una strategia di marketing in modo corretto. I clienti vogliono sapere come la loro vita potrà essere migliore con il vostro prodotto o servizio. Possono aspettarsi le descrizioni di questi ultimi, che possono essere inserite in altre pagine. In questo momento, volete che loro rimangano perché il prodotto potrebbe risolvergli un problema o rendergli la vita più facile.

Date un’occhiata alla home page di Basecamp , una società che fornisce soluzioni di software per il Project Management.

s4p marketing basecamp

L’attenzione si concentra interamente sul visitatore e sul suo / sui suoi tipici problemi e punti di dolore quando più persone stanno lavorando ad un progetto. Ogni responsabile di progetto può far riferimento a questo e vedere che ci può essere un vantaggio ad esplorare ulteriormente questo prodotto. Inoltre, è divertente e farà sorridere il visitatore.

3. CONOSCETE I VOSTRI CLIENTI.

Non potete semplicemente offrire un prodotto o un servizio e non sapere chi sia il vostro cliente target. Potete pensare di avere un bel sito ed una bella strategia di content marketing, ma se non sapete con precisione per chi sia, finirete per perdere tempo e denaro cercando di proiettare gli sforzi di marketing ovunque dove non sia il cliente, dando soluzioni a dei problemi che i vostri clienti possono anche non avere, o viceversa.

  • Sviluppate un modello di cliente: rendetelo reale, dandogli/le un nome ed un’immagine. Quanti anni ha? Dove potrebbe lavorare? Qual è il suo livello di reddito? Che scuole ha fatto? È sposato/a, single o entrambe le cose? Ha dei bambini? Ricercate il comportamento e le abitudini di acquisto online di quella persona.
  • Tutto ciò che inserite nei post è per quella persona che avete definito; e dovunque andiate a pubblicare sarà dove va di solito quella persona, anche in quel preciso orario migliore per lui/lei.

Conoscere il proprio cliente dentro e fuori richiede tempo e impegno. Se lo fate ora, tuttavia, vi farà risparmiare parecchio tempo ed energie a lungo termine. I colpi ampi di marketing sono per le aziende come la Coca-Cola. I vostri colpi sono mirati e stretti.

4. TUTTO SI BASA DAVVERO SULLE RELAZIONI.

Le relazioni sono costruite dalla conversazione, dai contatti e dal diventare intimi. È necessario coinvolgere il target di riferimento in modo tale che i membri di quel pubblico vogliano costruire delle relazioni con voi.

  • Quali tipi di umorismo il vostro cliente target non apprezza? Se avete sviluppato con cura il vostro personaggio, lo saprete. Create dei messaggi occasionali semplicemente più per intrattenere, che per informare.
  • Mettete i vostri clienti nel vostro post, la gente ha bisogno di vedere “se stessi” nel vostro contenuto.
  • Fate delle domande e dei sondaggi sul post, alla gente piace dare le loro opinioni.
  • Indicete dei concorsi, è sempre un’attività coinvolgente.
  • Leggete i commenti ed i feedback che ottenete e rispondete immediatamente.
  • Personalizzate le offerte tramite email. Se qualcuno è un cliente fedele, mandategli/le direttamente un’email, usate il suo nome di battesimo e dategli un coupon per uno sconto, solo perché è Lunedì e voi lo apprezzate. Fatelo in modo casuale, e l’e-mail avrà di gran lunga maggiori probabilità di essere aperta.

Ecco il punto sulle ottime relazioni. I clienti vi conosceranno come un “chi”, non solo come una “cosa”. E quando avranno una buona esperienza ed un buon rapporto con voi, condivideranno il vostro brand con gli altri. Costruite la vostra reputazione online formando delle relazioni.

5. LIMITATE I CANALI SOCIAL DOVE SONO I VOSTRI CLIENTI.

Scegliete solo alcune piattaforme social per la vostra presenza. Essendo una piccola impresa, non potete essere ovunque, ma potete essere in quei posti dove si trova la maggior parte dei vostri clienti. Facebook è un gioco da ragazzi. Non solo potete postare di tutto, dall’offrire sconti ed offerte speciali ai clienti ed alla vostra squadra, ma potete anche impegnarvi nelle conversazioni. Nessuno lo fa meglio di ModCloth. Vendono abbigliamento alle ragazze Millennial, e le loro sfilze di conversazioni su Facebook sono sorprendenti: alcune vanno avanti per sempre. Ma qualcuno da ModCloth è presente e risponde ad ogni singolo commento. [...]

Quando accade che i clienti conversino con voi e con gli altri, il vostro brand si sta diffondendo in modo esponenziale.

A seconda della demografia dei vostri clienti, possono essere su Twitter, Instagram, Pinterest, Snapchat, ecc. Iniziate con la scelta dei due più popolari ed attenetevi a quelli. Dovrete essere in grado di postare spesso e regolarmente e non è possibile farlo con un personale limitato. E procuratevi uno strumento di monitoraggio dei social, così verrete avvisati ogni volta che viene menzionato il vostro brand. Dovreste arrivare a scoprire ciò che viene detto in modo da poter rispondere. Non dovrete mai avere un commento negativo visibile senza un commento che si appresti a risolvere il problema, qualunque esso sia.

6. SPENDETE SAGGIAMENTE IL DENARO PER IL MARKETING.

Utilizzate gli strumenti sulle piattaforme di social media per inserire annunci mirati verso gruppi di clienti. Questi saranno visualizzati nei loro feed e sulle loro bacheche, e sono relativamente poco costosi. Trovate degli accordi di reciprocità con delle nicchie correlate per promuovervi l’uno con l’altro dei prodotti o dei servizi. Usate delle opportunità di PPC, economiche ed efficaci. Anche in questo caso, si tratta di una questione di budget e di tempo. Fate ciò che potete per conto vostro e, quando possibile, in appalto per un ulteriore aiuto.

7. NON IGNORATE IL SEO.

Se non siete sicuri su come ottimizzare i contenuti per il posizionamento nei motori di ricerca, spendete i vostri soldi e procuratevi qualcuno che lo sia. Le ricerche organiche sono ancora un mezzo attraverso il quale parecchi consumatori cercano informazioni, prodotti e servizi. Il SEO è complesso e richiede del tempo (parole chiave, backlink, posting, guest posting, contenuti nuovi e ricchi, ecc.) e gli algoritmi dei motori di ricerca cambiano continuamente. E se siete un’azienda piccola, con personale limitato, davvero non potete fare tutto. Ottenere l’aiuto necessario vale la spesa nel lungo periodo.

Una piccola impresa può davvero competere con quelle grandi. Diventa una questione di tempo e, a volte, di soldi, naturalmente, ma se sviluppate un piano di marketing che possa crescere con voi, se mirate alle  persone giuste e ai posti giusti, se promuovete il vostro valore ed i benefici che date piuttosto che il vostro prodotto, se diventate intimi e coinvolgete il pubblico, vedrete una solida crescita del ROI. (Adattamento e traduzione di L.M.)

Fonte: https://marketinginsidergroup.com/strategy/7-digital-marketing-rules-small-business-owners/

S4P MARKETING CONSIGLIA è la nuova rubrica del nostro blog. Ogni venerdì, i 3 articoli, giudicati da noi più interessanti, presi dal web e pubblicati sui nostri profili Social verranno recensiti in questa sede e riproposti. Per informazioni e/o suggerimenti scriveteci o contattateci sui nostri Social!

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Visit Us On LinkedinVisit Us On YoutubeVisit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On Google PlusCheck Our Feed