Come ottimizzare e rendere ancora efficaci i ‪Vecchi Contenuti‬

S4P MARKETING CONSIGLIA.

S4p Marketing ottimizzare vecchi contenuti Vi siete mai sentiti come se la vostra squadra di content marketing si fosse bloccata durante la creazione di contenuti? Come ben sapete, non appena avete finito un post del vostro blog o un eBook, dovete già preparare quelli successivi, continuando a pensare ad estendere la durata della vita del pezzo di contenuto che avete appena finito. Il dibattito sulla qualità contro la quantità dei contenuti è in corso. Dal punto di vista quantitativo, è importante crearne un flusso costante di nuovi per rimanere in attualità, per coinvolgere gli iscritti e per aumentare il traffico in entrata. Dal punto di vista della qualità, il contenuto sarà abbastanza prezioso per aumentare il coinvolgimento, gli iscritti,i backlink, i contatti, ecc. solo se supererete un certo standard. In altre parole, se sacrificate la qualità dei contenuti per il bene della quantità, avrete un problema. Potrebbe essere il momento di dare al vostro calendario editoriale una pausa e di concentrarvi su come ottenere più valore dai contenuti che avete già. Ecco alcune idee su come creare del coinvolgimento, senza dover realizzare nuovi contenuti.

PENSIERI SEMPREVERDI.

Se siete in un settore in cui ha senso comprendere contenuti di grande attualità per il vostro brand, non fermatevi sul mio account. Tuttavia, se il vostro pubblico troverà più valore dagli argomenti di contenuti sempreverdi, quelli con una durata più lunga, pianificateli con attenzione. Costruite una lista finita di argomenti sempreverdi per ogni persona, e create 10 volte di più contenuti su ogni argomento chiave (questa è anche una grande pratica per il SEO). Considerate le cose che potrebbero facilmente andare fuori moda, tra cui:

  • Statistiche – Le statistiche sono importanti per dimostrare un qualsiasi punto o per mostrare le tendenze del settore. Assicuratevi che tutte le statistiche che includete provengano da una fonte recente e credibile, in modo che non rendano obsoleti i contenuti (e che non compromettano la credibilità dei vostri).
  • Trend - Ricordate certi tipi di pettinature degli anni ’90? Alcune tendenze non si trasformano mai in una best practice (né dovrebbero). Siate critici quando scrivete sui trend, e se non siete sicuri, consultate un esperto del settore.
  • Prodotto – Il prodotto si evolverà nel corso degli anni. Tenetelo a mente se includete degli screenshot o parlate specificamente di funzioni e di capacità. Parlate con il vostro product manager per farvi dare un piano di azione del prodotto, e tenete traccia di dove mettete le immagini in modo da poterle facilmente aggiornare.

Pensare in modo sempreverde renderà molto più facile l’esecuzione di una strategia di content marketing che sia focalizzata sulla longevità. Tuttavia, anche i più Sempreverdi tra gli argomenti sempreverdi per i contenuti alla fine dovranno essere aggiornati, il che ci porta al prossimo punto …

IMPLEMENTATE REGOLARMENTE L’OTTIMIZZAZIONE STORICA.

L’ottimizzazione storica è esattamente quello che sembra: ottimizzare il contenuto “vecchio” per renderlo come nuovo. Il processo di ottimizzazione comporta analizzare il vostro contenuto per determinare quali parti vecchie siano le più performanti, rimontandole ed aggiornandole, poi ripubblicandole come parte del vostro programma di contenuti. Ciò comporta una serie di vantaggi:

  • Assicura che tutti i contenuti nel vostro centro risorse siano freschi e aggiornati;
  • Può migliorare le prestazioni dei vostri contenuti;
  • E’ facile da ridimensionare quando viene implementato come parte del vostro normale programma di pubblicazione.

[...]

AVVALETEVI DELLE AGENZIE DI STAMPA, RIPUBBLICATE E RIPROMUOVETE.

Una volta che avete una strategia di content marketing che sia stata progettata per la longevità (per esempio, vi state concentrando sulla pubblicazione di una certa quantità di sempreverdi e state eseguendo una regolare ottimizzazione storica), è il momento di iniziare a far rivivere i vostri contenuti tramite la loro promozione. Ripromuovete il vostro contenuto su tutti i vostri normali canali promozionali (social media, email, ecc ..), pianificatene la presenza nella parte superiore del vostro centro risorse per migliorarne la visibilità. Incoraggiate l’intero team a condividerlo di nuovo sui social. Se va bene al vostro pubblico, approfittate delle agenzie di stampa e dei canali di ripubblicazione come LinkedIn Publishing, Business2Community e Social Media Today (che consentono al vostro contenuto di essere ripubblicato con un URL canonico, evitando così eventuali problemi di duplicazione). Nuove piattaforme significano una nuova esposizione al pubblico, che è necessario per prolungare la durata della vita del suo sito web e generare più coinvolgimento.

NON ABBIATE PAURA DI DARE UNA PAUSA AL VOSTRO CALENDARIO EDITORIALE.

Se lavorate duramente e donate tantissimo tempo e denaro per il contenuto che create, assicuratevi che stia portando un ROI positivo! Mettete in pausa il vostro calendario editoriale (anche se solo per pochi giorni) e concentratevi su come ottenere più valore dai vostri “vecchi” contenuti. Questi ultimi non meritano di prendere polvere nelle profondità del vostro centro risorse: portateli fuori e fateli risplendere. (Adattamento e traduzione di L.M.)

Fonte: https://marketinginsidergroup.com/content-marketing/engagement-without-more-content/

S4P MARKETING CONSIGLIA è la nuova rubrica del nostro blog. Ogni venerdì, i 3 articoli, giudicati da noi più interessanti, presi dal web e pubblicati sui nostri profili Social verranno recensiti in questa sede e riproposti. Per informazioni e/o suggerimenti scriveteci o contattateci sui nostri Social!

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Visit Us On LinkedinVisit Us On YoutubeVisit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On Google PlusCheck Our Feed