5 nozioni base di Content Marketing per le Piccole Imprese e per le Start-Up

S4P MARKETING CONSIGLIA.

S4p Marketing nozioni di base content marketing piccole imprese start-up

La consapevolezza del brand è essenziale per il successo delle Piccole Imprese e delle start-up. Ma con tante altre marche che competono per catturare l’attenzione del vostro target di riferimento, che cosa potete fare per distinguervi nel vostro mercato? Certo, le tattiche di outbound marketing, come la pubblicità, potrebbero aiutarvi a portare i vostri messaggi di marketing ad un pubblico di massa ed essere in grado di fornire dei risultati rapidi ed un ROI. Ma la sfida è che ai consumatori di oggi non piace quando viene loro chiaramente proposta una vendita e non vogliono spot pubblicitari che interrompano la loro esperienza visiva per il contenuto che vogliono o che abbiano necessità di vedere. Come può aiutare il Content Marketing? Invece di lanciare i vostri messaggi di marketing sul vostro target di riferimento, il marketing dei contenuti si concentra sulla capacità di attrarre e trattenere i clienti, fornendo i contenuti di valore e rilevanti che stanno cercando. Anche se il content marketing può richiedere più tempo per il suo sviluppo e per la sua esecuzione, con la giusta strategia potete aspettarvi risultati a lungo termine, in cui la generazione di contatti e le vendite non si esauriscono solo perché avete chiuso il rubinetto del budget per la campagna, come con le tattiche di outbound marketing. Qualora venisse fatta nella giusta maniera, una strategia di content marketing di successo non solo genererebbe maggiori entrate per le piccole imprese o per le start-up, ma aiuterebbe anche il vostro brand a costruire credibilità, autorevolezza ed una leadership di pensiero nel vostro settore, che benefici l’intera azienda sotto ogni aspetto, ogni cosa, dalle vendite all’assumere i migliori talenti.

Allora come potete fare per iniziare? Ecco 5 passi per aiutarvi a sviluppare una efficace strategia di content marketing che manterrà all’apice la vostra piccola impresa o la vostra start-up:

1. CAPIRE I VOSTRI CLIENTI.

Una strategia efficace di marketing dei contenuti inizia col conoscere perfettamente i vostri clienti. Quindi, prima di crearne uno, prendetevi il tempo di ascoltare davvero e capire chi sia il vostro target di riferimento e quali siano i contenuti che vogliano e di cui abbiano bisogno. Quali sono le maggiori sfide che li tengono svegli di notte? Il modo più semplice per farlo è quello di parlare con i vostri attuali e potenziali clienti. Imparate le sfide che devono affrontare, quali frasi e parole chiave utilizzano per cercare informazioni, il linguaggio che usano ed il tipo di contenuti che preferiscono consumare. Le intuizioni, che guadagnerete in questa sede, vi aiuteranno nell’ispirazione per gli argomenti dei contenuti e nonché il tipo di linguaggio e di formati con cui svilupparli. Inoltre, vi consigliamo di scoprire su quali canali e piattaforme il vostro target di riferimento passi il tempo per cercare, per consumare i contenuti e per fare acquisti. Ad esempio, Snapchat è importante in questo momento, ma questo non significa necessariamente che la vostra piccola impresa o start-up dovrebbe spendere il suo tempo e le sue risorse su questa piattaforma. Se il vostro target di riferimento non usa nemmeno Snapchat, non raggiungerete mai i vostri consumatori in tale sede, non importa quanto notevole sia il vostro contenuto. Quindi concentratevi sui canali e sulle piattaforme in cui vive il pubblico mirato, in quanto vi daranno la migliore portata, i migliori tassi di conversione ed un ritorno sul vostro investimento.

2. DEFINIRE IL VOSTRO BRAND.

Il vostro brand è la promessa che fate ai vostri clienti. E’ quello che in ultima analisi differenzia la vostra piccola azienda o la vostra start-up dalla concorrenza. Quali sono la mission e la vision della vostra azienda? Quali sono i vantaggi che vostro prodotto o servizio può offrire ai vostri clienti target? Come possono percepire la vostra azienda i vostri attuali e potenziali clienti? Che qualità volete che i vostri clienti target associno al vostro marchio? Volete che la vostra start-up o piccola impresa venga conosciuta come un brand altamente innovativo o con maggiore esperienza nel vostro settore? Divertente? Professionale? Creativo? Affidabile? Queste domande, insieme alle informazioni sui clienti che avete acquisito nel passaggio 1, contribuiranno a definire il vostro marchio ed i messaggi chiave che volete comunicare per rappresentarlo. In ultima analisi, il vostro brand dovrebbe non solo rappresentare chi siete come azienda, ma anche chi i clienti target vogliano ed abbiano bisogno che voi siate, al fine di trovare il loro favore e di connettervi con loro. Una volta definito il vostro marchio, dovrete creare la voce che utilizzerete per comunicare il suo messaggio e le sue immagini in tutti i canali e in tutte le piattaforme. Il vostro brand è più formale o più informale? Amichevole o aziendale? Non c’è una risposta giusta o sbagliata. La cosa più importante è che siate fedeli al vostro marchio e a ciò che i clienti vogliano ed abbiano bisogno da voi, fornendo costantemente quella promessa del brand. E questo vale per tutto ciò che quest’ultimo rappresenti, dal contenuto e dalle immagini che voi create all’esperienza che portate ad ogni singolo cliente, sia online che offline.

3. SVILUPPARE LA VOSTRA STRATEGIA DI CONTENT MARKETING.

Secondo le ultime ricerche del Content Marketing Institute (CMI) e di MarketingProfs, solo il 37% e il 40% dei professionisti di marketing B2B e B2C, rispettivamente, ha riferito che la loro organizzazione abbia una strategia documentata di content marketing. Eppure, lo stesso studio ha trovato che coloro che avessero una strategia documentata di marketing dei contenuti, avrebbero significativamente più probabilità di soddisfare i loro obiettivi e di raggiungere il successo. E’ molto chiaro che sviluppare e documentare la vostra strategia di content marketing sia essenziale perché abbia successo. Quindi, com’è strutturata un’efficace strategia di content marketing? Ecco alcuni elementi che dovreste assolutamente includere:

  • Impostare degli obiettivi di marketing chiari, precisi e misurabili da raggiungere con la vostra attività di content marketing;
  • Basare il vostro target di riferimento sulle ricerche di mercato;
  • Argomenti e formati dei contenuti che piacciano ai vostri clienti;
  • Un calendario editoriale ed un programma di pubblicazione, includendo i pezzi di contenuto che produrrete e quando saranno pubblicati;
  • Promozione e piano di distribuzione, includendo i canali e le piattaforme in cui pubblicherete ed utilizzerete per intensificare i vostri contenuti;
  • I KPI che misurerete e utilizzerete per valutare le prestazioni della vostra strategia di content marketing.

Se volete saperne di più su questi elementi per una strategia di successo di marketing dei contenuti, ecco un articolo più dettagliato.

4. CREARE E AMPLIFICARE I VOSTRI CONTENUTI.

Una volta che avete sviluppato la vostra strategia di content marketing, è il momento di creare il contenuto! Se avete deciso di realizzare un blog, un’infografica, un video, un podcast, un documento ufficiale, un e-book o dei contenuti web interattivi, o una combinazione di queste tipologie, dovrete assicurarvi che il contenuto in realtà aggiunga valore per i vostri clienti. Perché sia efficace, il contenuto deve essere rilevante ed appropriato al canale o alla piattaforma dove sarà pubblicato e consumato dal vostro target di riferimento. Dovrà fornire le informazioni e le idee di attuazione che i clienti desiderino e che possano prelevare per aiutarli a risolvere i problemi che stiano fronteggiando e / o per ispirare le loro decisioni di acquisto, utilizzando il linguaggio che usano. Quando si tratta di amplificare il vostro contenuto, dovrete sfruttare un mix di mezzi posseduti, guadagnati e a pagamento per aiutarvi a portare i vostri contenuti al vostro target di riferimento. Si consiglia inoltre di lavorare con gli influenzatori chiave nel vostro settore, per aiutarvi ad amplificare il vostro contenuto. Ecco alcuni suggerimenti su come costruire delle relazioni vincenti con gli influenzatori.

5. MISURARE E REGOLARE LA VOSTRA STRATEGIA DI CONTENT MARKETING.

Non potete gestire ciò che non misurate. Se non sapete se la vostra attività di content marketing stia funzionando o no, come potete sapere se i vostri obiettivi di marketing siano stati raggiunti? Ecco perché dovete monitorare i KPI e le metriche di riferimento con continuità e regolarmente, in modo da poter determinare se la vostra strategia sia sulla strada giusta o no. Potrete anche essere in grado di identificare i pezzi di contenuti ed i canali che stiano fornendo i migliori risultati (ed il valore minimo), in modo da poter concentrare le vostre risorse sulle attività che abbiano il ROI più alto. Misurare e riaggiustare la vostra strategia di marketing dei contenuti è fondamentale per ottimizzare le vostre attività in modo da potervi distinguere dalla concorrenza, per generare più business per la vostra azienda. (Adattamento e traduzione di L.M.)

Fonte: https://marketinginsidergroup.com/content-marketing/5-steps-getting-started-content-marketing-small-business-startup/

S4P MARKETING CONSIGLIA è la nuova rubrica del nostro blog. Ogni venerdì, i 3 articoli, giudicati da noi più interessanti, presi dal web e pubblicati sui nostri profili Social verranno recensiti in questa sede e riproposti. Per informazioni e/o suggerimenti scriveteci o contattateci sui nostri Social!

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Visit Us On LinkedinVisit Us On YoutubeVisit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On Google PlusCheck Our Feed