Coinvolgere i Millennial con un agile ecosistema digitale

S4P MARKETING CONSIGLIA.

S4p Marketing IoT millennial agile ecosistema digitale

Le società di servizi finanziari per i consumatori stanno sfruttando le più recenti innovazioni nella tecnologia per il marketing per servire il loro mercato più sfuggente, quello dei Millennial, fornendo loro dei contenuti utili e rilevanti quando e dove li vogliano, senza sovraccaricarli di informazioni inutili. L’Internet delle Cose (IoT) si è dimostrata particolarmente utile nella realizzazione di esperienze pertinenti ed efficaci per i brand. Un recente rapporto di Tata Consultancy Services dimostra che le grandi banche stanno già investendo pesantemente nelle tecnologie per l’Internet delle Cose, affermando che “Le istituzioni finanziarie hanno riportato un budget medio di $ 117,4 milioni per l’IoT, che è lo 0,4% delle entrate. Il nostro studio rivela che stanno progettando di spendere 153,5 milioni di dollari entro il 2018″. Il rapporto prevede che il maggiore impatto delle iniziative per l’IoT entro il 2020 includerà una migliore comprensione per l’utilizzo del prodotto, una migliore segmentazione della clientela, più prodotti e più servizi su misura, un maggiore utilizzo di automazione ed in ultima analisi un migliore servizio clienti.

Diamo un’occhiata ad alcuni di questi vantaggi:

Utilizzo di contenuti per generare nuovi flussi di entrate.

Monitorando come i consumatori usino i loro prodotti, l’IoT rende possibile ai banchieri di diventare più rilevanti nella vita finanziaria dei loro clienti millennial. Ad esempio, ora possono fornire dei contenuti appositamente personalizzati per ogni abitudine nelle operazioni bancarie di un cliente tramite un qualsiasi numero di mezzi. Le banche possono monetizzare questi contenuti semplificando la loro consegna da e verso qualsiasi dispositivo, canale o applicazione per introdurli più velocemente sul mercato. Questo è noto come Content as a Service (CaaS) e consente alle aziende di fornire dei contenuti a qualsiasi ‘cosa’ nell’Internet delle Cose, di estrarli da terze parti, di persuadere i consumatori a comprare più prodotti e più servizi e di sviluppare nuovi prodotti basati su di essi. Ciò che è interessante dell’approccio CaaS è la sua capacità e la sua agilità in continua evoluzione con le nuove tecnologie dell’IoT. La tecnologia tradizionale CMS richiede tempo ed integrazione con un grande consumo di risorse per ogni nuovo canale aggiunto, ma la CaaS si libera completamente di quel problema, eliminando la necessità di integrazioni costose, rendendo le imprese più agili e consentendo loro di aggiungere nuovi canali per il loro marketing mix con velocità, efficienza e risparmio sui costi.

Vendere più servizi basati sugli interessi dei clienti.

Una volta che le banche capiscano come funziona la CaaS, è facile vedere le opportunità su come trasformare i contenuti in nuovi flussi di entrate. I professionisti del marketing possono portare istantaneamente un coinvolgimento dei clienti ed una maggiore vendita dei servizi offrendo dei contenuti rilevanti e coinvolgenti attraverso qualsiasi canale. Alcuni esempi di casi d’uso guidati dalla CaaS dal settore dei servizi finanziari ai consumatori sono:

  • Le banche che utilizzano contenuti da siti web di terze parti e dei partner nei loro siti web.
  • Le banche che guidano gli utenti delle app basate sulla localizzazione ai loro punti vendita locali ed offrono nuovi sconti clienti personalizzati tramite segnali digitali basati sulla persona.
  • I professionisti del marketing che offrono dei contenuti mirati del brand o informativi in forma di testo o video da dispositivi elettronici portatili interattivi e collegabili a una rete informatica.

E l’elenco potrebbe continuare all’infinito. La CaaS promette di ispirare una serie di nuove strategie di marketing e di IoT ai settori che capitalizzino sul comportamento e sulla localizzazione dei consumatori per fornire esperienze dei clienti completamente collegate dall’inizio alla fine e mantenere i brand bancari nei loro pensieri principali.

Fornite dei contenuti personalizzati per i clienti in loco.

I beacon sono dei sensori wireless che possono essere collegati ad Internet. Questo dispositivo di IoT può essere utilizzato dalle banche in un certo numero di modi nuovi e innovativi per offrire dei contenuti. Per esempio, diciamo che desiderate che i clienti conoscano un nuovo programma di mutui. Il cliente di ieri potrebbe desiderare un opuscolo o di parlare con un rappresentante. Ma è probabile che il vostro cliente millennial voglia eseguire la scansione di un codice QR, o di andare in un URL, o di inviare una e-mail. Un modo per sfruttare la IoT per questo pubblico è quello di mettere un beacon su un cartello modo che i clienti possano scaricare le informazioni. Se quel sensore sa che l’utente ha già un conto corrente, l’applicazione bancaria può inserire automaticamente i dati del conto del cliente all’interno di una domanda di mutuo, risparmiando tempo e fatica.

A prova di futuro con Content as a Service.

La IoT, sia tramite servizi che dispositivi, richiede un flusso continuo di nuovi contenuti al fine di connettersi con i clienti. Ma questa proliferazione di canali e di contenuti può danneggiare le aziende di marketing che non abbiano gli strumenti necessari per sostenerlo. Ecco perché il periodo della strutturazione dei contenuti e dello spingerli ad ogni singolo canale sta rapidamente scomparendo. Ciò che serve è un metodo più agile di distribuzione di contenuti, che li offra ovunque sia dinamicamente necessario. I sistemi di gestione dei contenuti tradizionali per la maggior parte non sono semplicemente all’altezza del compito, ma le piattaforme CaaS sono state costruite appositamente per questo scopo.

Una cosa è chiara: il Content as a Service è una tendenza dirompente nel campo della gestione dei contenuti ed è pronta a beneficiare il settore dei servizi finanziari del consumatore. Questo perché il CaaS dà ai professionisti del marketing la possibilità di fornire contenuti da e verso qualsiasi canale dell’IoT (tecnologia indossabile, dispositivi domestici intelligenti, segnali digitali, ecc) e presentarli immediatamente nel formato ottimizzato. A causa di questa flessibilità, è diventato il cardine fondamentale per la costruzione e per l’ottimizzazione degli ecosistemi digitali agili. (Adattamento e traduzione di L.M.)

Fonte: http://www.chiefmarketer.com/engaging-millennials-with-agile-digital-ecosystems/

S4P MARKETING CONSIGLIA è la nuova rubrica del nostro blog. Ogni venerdì, i 3 articoli, giudicati da noi più interessanti, presi dal web e pubblicati sui nostri profili Social verranno recensiti in questa sede e riproposti. Per informazioni e/o suggerimenti scriveteci o contattateci sui nostri Social!

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Visit Us On LinkedinVisit Us On YoutubeVisit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On Google PlusCheck Our Feed