I Contenuti Scaricabili e le Prospettive

S4P MARKETING CONSIGLIA.

S4p Marketing backup

Senza i dati, il content marketing può essere visto un po’ come un gioco della roulette ad alto rischio. Tuttavia, anche se i tassi di coinvolgimento stessero generalmente andando verso il basso, i professionisti del content marketing possono rincuorarsi che le prospettive (i potenziali clienti, N.d.T.) ancora apprezzano i contenuti utili e mirati, tra cui i materiali scaricabili, quali documenti ufficiali, e-book, elenchi, guide, kit di strumenti, presentazioni su SlideShare e simili. A causa della grande portata delle informazioni necessarie per mettere insieme un documento ufficiale od un qualsiasi report / guida che cerchino di risolvere una questione complessa, non tutte le aziende si sentono in dovere di includere questi materiali scaricabili nella loro gamma di contenuti. Ma, per le persone in cerca di fatti, di tendenze, di numeri o di intuizioni del settore, i contenuti scaricabili sono una miniera di informazioni. Ora che avete creato dei contenuti eccellenti ed unici che genera interesse, è il momento di mettere in azione i meccanismi per la lead generation. Potrete farlo col mettere un “recinto virtuale” ai vostri contenuti. Questo richiede semplicemente che il vostro potenziale cliente vi fornisca un paio di dettagli chiave come il loro nome, il loro indirizzo email e la loro posizione, solo per citarne alcuni, in cambio dell’accesso ai contenuti. Una volta che avete scambiato le informazioni di contatto con la vostra prospettiva, sarete pronti ad iniziare dando una spinta che porti quei contatti lungo il vostro imbuto di vendita con una campagna di consumo dei contenuti.

I CONTENUTI SCARICABILI SONO RILEVANTI.

I contenuti scaricabili si presentano in forme diverse e servono a scopi diversi. Di seguito potete trovare alcuni degli esempi più comuni:

DOCUMENTI UFFICIALI.

Come accennato in precedenza, i documenti ufficiali (white paper nell’articolo originale, N.d.T.) offrono dei rapporti di approfondimento e delle idee di esperti che in genere presentano un problema e ne forniscono una soluzione. Potete utilizzare questo tipo di contenuti per promuovere prodotti o servizi del vostro brand ed anche la vostra posizione su un argomento particolare. Detto questo, non dovreste mai uscire come dei venditori aggressivi. L’obiettivo di un documento ufficiale ben scritto è quello di informare, educare e convincere sulla base di fatti e prove, ma non di urlare ai quattro venti quanto sia notevole il vostro prodotto e perché abbiano bisogno di acquistare ora. I documenti ufficiali possono essere raggruppati in tre tipologie:

  • Backgrounder (descrivere le caratteristiche tecniche dei prodotti che offrite);
  • Elenchi numerati (mettono in evidenza i punti importanti di un concetto complesso);
  • Problema/soluzione (introducono o raccomandano una soluzione ad un problema aziendale).

Poiché i lettori si aspettano un alto grado di competenza sostenuta da ricerca adeguata, i documenti ufficiali aiutano i brand a costruirsi la fiducia ed a posizionarsi come una figura di autorità nel settore. Ciò che li distingue dagli eBook è che hanno un tono molto più serio e sono meno appariscenti.

EBOOK.

Gli eBook sono probabilmente i contenuti scaricabili più comunemente usati. Per la maggior parte, sono utilizzati per informare i clienti e per creare un dialogo aperto tra il vostro brand ed i vostri potenziali clienti. Potete utilizzarli per attirare le prospettive che siano alla ricerca di contenuti specifici. Se siete nel ramo delle risorse umane, ad esempio, potete creare un manuale per la ricerca del lavoro che aiuti chi ne sia in cerca per la maggior parte del loro tempo. Focalizzando l’attenzione su un argomento che rappresenti il vostro marchio e che sia vantaggioso per i vostri contatti, potrete in effetti rafforzare la credibilità della vostra azienda.

ELENCHI.

Una cosa buona di questo tipo di contenuti è che sono brevi e piacevoli. Potete facilmente mettere insieme un foglio di calcolo con voci e sottovoci assieme ad un breve testo per elencare gli elementi importanti o le attività da svolgere, che possano guidare le persone nell’organizzazione di una particolare attività o di un particolare processo. L’idea è quella di semplificare un’attività relativamente complessa e di fornire istruzioni passo-passo per i lettori che potrebbero essere relativamente nuovi per quel particolare campo del sapere. Se avete in programma di creare un elenco, assicuratevi che i punti siano fruibili e mantenete i testi al minimo.

GUIDE.

Potete essere molto creativi su come redigere la vostra guida. Sia che si tratti di una breve o di una lunga, siate sicuri di includere dei tutorial chiari e facili da seguire sul vostro argomento scelto. Dal momento che la maggior parte delle guide sono didattiche per natura, gli utenti si aspettano di ottenere del valore pratico dal vostro contenuto. A differenza degli elenchi, le guide offrono spiegazioni approfondite sul motivo per cui i lettori dovrebbero seguire un particolare passaggio, il che richiede molto più testo di un semplice punto di un elenco.

KIT DI STRUMENTI.

I kit offrono pezzi correlati di contenuti in un pacchetto coerente. Se state cercando di emergere con un kit per la vostra campagna di inbound marketing, dovreste includere una presentazione interattiva, un report di dati e di ricerca, inoltre un glossario di termini importanti, che sono tutti preziosi pezzi di informazioni per i vostri contatti di marketing.

RAPPORTI DI RICERCA.

Questi tipi di contenuti sono senza dubbio i più difficili da produrre perché richiedono una ricerca in partenza, che può richiedere una notevole quantità di tempo per raccogliere informazioni ed analizzarle. Tuttavia, questo rende anche il tutto più attraente per il pubblico, perché la stessa informazione non può essere semplicemente trovata altrove. Se la vostra squadra ha la capacità di raccogliere ed analizzare i dati originali, lo sviluppo di un rapporto di ricerca è un modo fantastico per generare contatti e per costruire un nome al vostro brand come un esperto del settore. Un grande esempio di un marchio che ha utilizzato i rapporti di ricerca per la sua attività di content marketing è HubSpot con il loro Rapporto sullo stato dell’Inbound Marketing.

CONCLUSIONE.

C’è così tanto potenziale di valore nei contenuti scaricabili sia per voi che per le vostre prospettive. Mantengono abbondanti le vostre informazioni, e se i vostri contenuti confinano con l’essere eccezionali, le vostre condivisioni sui social media faranno un notevole balzo in avanti. Se vi state chiedendo se utilizzare o meno i contenuti scaricabili per aiutare a generare dei contatti e a costruire la fiducia del brand, potete mettere questa domanda a riposo. La risposta, naturalmente, è un sonoro sì.

(Adattamento e traduzione di L.M.)

Fonte: https://marketinginsidergroup.com/demand-generation/prospects-still-appreciate-downloadable-content/

S4P MARKETING CONSIGLIA è la nuova rubrica del nostro blog. Ogni venerdì, i 3 articoli, giudicati da noi più interessanti, presi dal web e pubblicati sui nostri profili Social verranno recensiti in questa sede e riproposti. Per informazioni e/o suggerimenti scriveteci o contattateci sui nostri Social!

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Visit Us On LinkedinVisit Us On YoutubeVisit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On Google PlusCheck Our Feed