La minaccia dell’e-commerce è reale?

S4P MARKETING CONSIGLIA.

S4p Marketing e-commerce minaccia

L’e-commerce è davvero una minaccia che comporterà veramente la scomparsa dei negozi fisici tradizionali?
Non secondo un recente articolo di Forbes, che evidenzia cinque principali fattori che mostrano perché gli spazi commerciali tradizionali siano ancora significativi per i consumatori e costituiscano le pietre miliari dell’economia globale.
La vendita al dettaglio tradizionale si trova di fronte a delle sfide, ma questi ostacoli sono dovuti ad una complicata gamma di fattori e non solo all’e-commerce, secondo Forbes .
L’articolo suggerisce che un approccio obsoleto per attirare i clienti e lo spostamento delle preferenze del consumatore verso ulteriori “acquisti esperienziali” siano le ragioni dei recenti fallimenti delle catene di vendita e delle chiusure dei negozi.
Forbes evidenzia i seguenti cinque sintomi di un ambiente di vendita al dettaglio che è ancora ottimo per i negozi fisici:

  1. Nove dei primi 10 rivenditori americani sono negozi fisici. La National Retail Federation ha recentemente compilato la sua lista dei primi 100 rivenditori in base alle vendite. L’unica società di e-commerce che include nelle prime 10 è Amazon. L’azienda ha incassato 77 miliardi di dollari nel 2016, rispetto a quello di Wal-Mart che ha superato i 362 miliardi di dollari.
  2. I clic non sono pari alle conversioni. I negozi sono ancora più redditizi delle aziende di e-commerce, dice l’articolo di Forbes. La percentuale dei visitatori di un negozio che acquistano degli oggetti è molto più elevata rispetto ai concorrenti del commercio elettronico, il che offre loro un vantaggio distinto. Inoltre, i profitti dell’e-commerce sono spesso erosi dai costi della spedizione come anche dai costi delle rese.
  3. L’e-commerce invidia i negozi fisici. Il recente acquisto di Whole Foods da parte di Amazon mostra quanto siano desiderabili le posizioni dei negozi fisici per i giganti online. Con l’acquisto, Amazon ha aumentato la propria dimensione fisica da soli tre negozi a 460.
  4. Le generazioni più giovani ancora valorizzano i negozi fisici. I millennial ed i membri della Generazione Z possono amare trascorrere il loro tempo libero online, ma quando si tratta di spendere i loro soldi, optano per gli acquisti nei negozi fisici. Il gruppo immobiliare globale CBRE ha recentemente esaminato migliaia di millennial in tutto il mondo e ha appreso che le loro abitudini commerciali spesso rispecchiano le generazioni passate, con il 70% che preferisce i negozi tradizionali.
  5. I negozi tradizionali hanno potere d’acquisto. I negozi fisici stanno acquistando una collezione impressionante di aziende online, segno di resistenza all’e-commerce. Recentemente, la Hudson’s Bay Company, Nordstrom, Bed, Bath & Beyond e Wal-Mart hanno tutti acquisito delle aziende che sono solo online per rafforzare le loro offerte di prodotti. (Adattamento e traduzione di L.M.)

Fonte: http://www.hardwareretailing.com/the-e-commerce-threat-exaggerated/

S4P MARKETING CONSIGLIA è la nuova rubrica del nostro blog. Ogni venerdì, i 3 articoli, giudicati da noi più interessanti, presi dal web e pubblicati sui nostri profili Social verranno recensiti in questa sede e riproposti. Per informazioni e/o suggerimenti scriveteci o contattateci sui nostri Social!

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Visit Us On LinkedinVisit Us On YoutubeVisit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On Google PlusCheck Our Feed