B2B: i Millennial danno valore alle relazioni

S4P MARKETING CONSIGLIA.

S4p Marketing Millennial B2B relazioni Pensi che i Millennial B2B non abbiano importanza? Pensaci su per bene: un nuovo sondaggio di Heinz Marketing e di SnapApp mostra che i Millennial stiano influenzando e facendo delle decisioni di acquisto B2B. Il 13% dei Millennial intervistati hanno detto di fare decisioni di acquisto B2B, mentre altri 28% hanno dichiarato di essere degli influenzatori. Nel complesso, l’82% degli intervistati ha affermato di essere coinvolto in qualche modo nel processo di acquisto. il sondaggio su 503 professionisti, condotto nel mese di giugno, ha esaminato le differenze di generazione nelle decisioni di acquisto B2B. Quando viene chiesto dove hanno iniziato a ricercare nuovi prodotti e servizi, i Millennial, i Baby Boomer e la Generazione X hanno detto che i social media erano la loro prima tappa. La Generazione X ha mostrato una leggera preferenza verso i siti di recensione dei prodotti, mentre le referenze di terze parti e/o dei clienti sono stati la fonte preferita dei Millennial B2B . In tutti i segmenti, i contenuti scaricabili come i documenti ufficiali e le demo dei prodotti sono stati citati come le tipologie meno preferite di contenuti nelle fasi iniziali del percorso di acquisto. La Generazione X e i Baby Boomer avevano più probabilità di impegnarsi volentieri con un venditore nei primi processi decisionali, secondo la relazione. Quasi il 60% dei Millennial B2B intervistati ha dichiarato di non parlare con i venditori fino alla fase intermedia dell’imbuto; solo il 9% ha detto che hanno coinvolto i venditori in anticipo. I valori aziendali, il coinvolgimento nella comunità aziendale sono stati citati come i principali fattori che i Millennial B2B tengono in considerazione sui fornitori, seguiti da siti web / materiali di marketing, dal supporto clienti, dai contenuti coinvolgenti e dalle opzioni di formazione. Le caratteristiche del prodotto erano in ultima posizione. Per tutte le generazioni, i rapporti con gli individui nei venditori erano il fattore di considerazione più elevato, seguito dalle referenze di terze parti e dai casi di studio. La Generazione X ha posto il maggior peso sulle prove gratuite e sulle referenze dei clienti, mentre i Baby Boomer cerca la cosa più vicina all’analisi dei dati. Quando agli intervistati è stato chiesto cosa odiano di più del marketing e delle vendite, la pubblicità telefonica indesiderata e una mancanza di personalizzazione nei materiali di marketing si sono classificati in alto nella lista. Anche i potenziali clienti non gioiscono nell’essere assaliti subito dopo aver scaricato un documento ufficiale. “Sto raccogliendo delle informazioni e vi chiamo se voglio parlarne”, ha detto un rispondente. “Solo perché ho scaricato un pezzo di contenuto non significa che sto per effettuare il processo di acquisto”, ha detto un altro. (Adattamento e traduzione di L.M.) Fonte: http://www.chiefmarketer.com/b2b-millennials-place-value-on-relationships-survey/ S4P MARKETING CONSIGLIA è la nuova rubrica del nostro blog. Ogni venerdì, i 3 articoli, giudicati da noi più interessanti, presi dal web e pubblicati sui nostri profili Social verranno recensiti in questa sede e riproposti. Per informazioni e/o suggerimenti scriveteci o contattateci sui nostri Social!

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Visit Us On LinkedinVisit Us On YoutubeVisit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On Google PlusCheck Our Feed