Guida alla creazione del budget di Marketing del 2018

S4P MARKETING CONSIGLIA.

S4p Marketing guida Budget marketing 2018

DOVE PUOI CONCENTRARE LA TUA SPESA ANNUALE PER IL MARKETING?

Non è mai troppo presto per iniziare a lavorare sul piano di marketing della tua azienda del prossimo anno: basta chiedere al reparto contabile. Allo stesso modo, per i marketer B2B e B2C, ci sono molte conversazioni da tenere sull’impatto che il budget avrà sulle tue capacità e sulle tue strategie di marketing. Utilizza questa guida per valutare le attuali pratiche di marketing della tua azienda e scopri i metodi che puoi introdurre nel piano del prossimo anno. Dopo tutto, il budget del 2018 è probabilmente una risorsa non utilizzata per il tuo team di marketing e potrebbe consentire delle ottimizzazioni, delle integrazioni e delle innovazioni. Abbiamo esagerato sulle parole di tendenza? In ogni caso, utilizza questa guida per iniziare a tuffarti nel budget di marketing 2018 e per determinare quali tattiche dovresti includere per rendere l’anno prossimo un successo.

PASSO 1: ANALIZZA E CONFRONTA I SUCCESSI DI MARKETING PASSATI

Il marketing è un atto di equilibrio e quando stai cercando di aumentare il numero dei lead qualificati, non dovrebbe mai essere un tirare a indovinare. Per sviluppare un piano di marketing veramente efficace, devi prima considerare quelli degli anni passati. Utilizza i dati di Google Analytics, il tuo servizio di e-mail marketing ed il tuo sistema di automazione di marketing per capire quali fonti stiano portando la maggior parte dei contatti. Una volta che hai dei numeri tangibili, puoi identificare quali fonti contribuiscano alla percentuale più elevata del totale delle entrate tramite i lead e le conversioni. Dopo aver raccolto dei dati di analisi annuale su ciascun canale di marketing e sulle relative metriche di vendita corrispondenti, dovresti chiederti due domande semplici ma importanti:

  • Cosa sta funzionando?
  • Cosa non sta funzionando?

Purtroppo, ogni tattica di marketing non può essere valutata allo stesso modo. Anche se gli annunci su carta stampata offrono dei dati di circolazione, non puoi determinare il numero esatto di lettori che hanno letto le pagine di una pubblicazione. D’altra parte, la pubblicità sul display può fornire dei risultati definitivi sulla dimensione del pubblico, sulla quantità di impressioni e sui dati dei clic. Fai del tuo meglio per dare priorità alle strategie di marketing basate su una revisione imparziale della loro performance di ogni anno. Quando analizzi le prestazioni, cerca di mantenere una visione olistica della tua azienda. Quali fattori esterni stanno influenzando lo sviluppo aziendale oltre al marketing? La perdita di un dipendente chiave o l’emergere di un nuovo concorrente locale potrebbe essere la colpa. Il ritorno sull’investimento di marketing (ROMI) può essere difficile da condurre, ma con una ricerca persistente, potrai ottimizzare i canali che lavorano a tuo favore e ritirare le spese di marketing sulle tattiche che non funzionano.

PASSO 2: DETERMINA GLI OBIETTIVI DI MARKETING PER IL 2018

Una volta che hai preso familiarità con il successo dei tuoi piani passati e delle tue attuali di strategie, è tempo di determinare i tuoi obiettivi di marketing per il 2018. Dopo tutto, non puoi fare un viaggio per strada se non sai dove ti stai dirigendo. I tuoi obiettivi di marketing dovrebbero essere degli obiettivi strategici quantificabili e specifici. Definisci i tuoi obiettivi su più livelli; Parti dall’alto determinando i tuoi obiettivi di business a breve e a lungo termine. Con queste informazioni potrai comprendere la quantità di entrate necessarie per raggiungere tali obiettivi e quindi il numero di nuovi lead che dovrai generare. Qui è dove comincia il divertimento. Armato con questi numeri e con i tuoi dati visti nel passo 1, puoi iniziare a definire ulteriormente questi obiettivi, impostando le misure di successo per ogni canale e per ogni tattica di marketing. Per gli obiettivi tattici, sii specifico in termini di budget e di risultati. Quanto sei disposto a spendere per questa tattica? Quanti clic o nuovi contatti prevedi che questa tattica possa generare? Ecco un esempio:

  • Canale: Marketing digitale
  • Piattaforma: Google AdWords
  • Tattica: campagna PPC
  • Spesa: $ 3.000 / mese
  • Obiettivo: 500 clic, 30 conversioni

È importante stabilire degli obiettivi, ma ci dovrebbe essere un elemento di flessibilità. Molti fattori che influenzano il progresso verso i tuoi obiettivi sono costantemente in movimento, come il costo associato a determinate parole chiave e a gruppi di annunci su Google AdWords. Tieni presente che le circostanze possono cambiare durante tutto l’anno e che potrebbero essere necessarie delle modifiche. Se la tua struttura attuale non consente le modifiche di bilancio, i tuoi obiettivi e le tue aspettative dovrebbero essere cambiate di conseguenza.

PASSO 3: CONSIDERA LE OPZIONI DEL CANALE DI MARKETING

Ci sono diversi canali di marketing da scegliere quando crei il tuo piano per il 2018, ma la maggior parte dei marketer raccomanderà un approccio integrato. Se il tuo budget è ristretto, potrebbe essere nel tuo interesse concentrare gli investimenti su uno o due canali. Ecco alcuni canali che ogni professionista del marketing moderno dovrebbe considerare:

Marketing digitale

  • Sviluppo del sito web: investire nello sviluppo può portare molto successo. Se stai iniziando da zero per creare un nuovo sito web o se stai migliorando uno già esistente, gli utenti possono sempre apprezzare un sito che disponga di un’ottima esperienza per l’utente e di funzioni aggiornate.
  • Annunci Display e pay-per-click (PPC): la pubblicità attraverso i motori di ricerca ed i siti web partner è sempre più comune in quanto la tecnologia avanza. Gli annunci display sono un metodo economico di pubblicità online, che offre l’opportunità di visualizzare degli annunci su banner grafici sulle categorie di siti web a tua scelta. Il PPC, anche se più costoso, è estremamente personalizzabile; Gli inserzionisti possono specificare le offerte, il testo dell’annuncio, l’orario di visualizzazione del giorno, il targeting per località ed altro ancora.
  • E-mail marketing: uno standard tra la maggior parte delle aziende nel 2017, ci sono ancora dei campi da esplorare nel mondo dell’e-mail marketing. Fai degli esperimenti con i flussi di lavoro della posta elettronica per catturare i lead e incorporare degli elementi responsivi per aumentare le metriche di coinvolgimento.
  • Pubblicità sui social media: per i marketer che abbiano stabilito una forte presenza della loro azienda sui social media, la pubblicità dei social è un’ottima tattica da incorporare. LinkedIn è il più utile per i professionisti del marketing B2B (in particolare la sua nuova opzione pubblicitaria InMail ), mentre Facebook è adatto ai marketer B2C.
  • Ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO): ottimizzare il tuo sito web per i motori di ricerca sta diventando sempre più importante. Quante volte usi Google al giorno?

PR & Social Media
Le pubbliche relazioni ed il social media marketing sono degli standard per la maggior parte delle aziende B2B e B2C. Per portare il tuo calendario editoriale al livello più avanzato, abbozza il comunicato stampa e prendi in considerazione l’aggiunta di un nuovo metodo al mix. Il content marketing è una tattica che è cresciuta di popolarità negli ultimi anni; questa strada consente alle aziende di produrre dei contenuti di settore approfonditi che attirino un nuovo pubblico più mirato. Il content marketing è particolarmente utile nel campo del B2B perché i contenuti di settore potrebbero non essere facilmente disponibili ai consumatori interessati. Questi contenuti non solo servono come un testo editoriale di qualità sul sito, ma hanno anche il potenziale per essere sfruttati per l’incremento dei contatti e per la generazione della domanda.

Canali di marketing tradizionali
I metodi di marketing tradizionali sono stati un elemento fondamentale nel settore per decenni, la maggior parte dei quali sono ancora in uso. La posta diretta, l’event marketing, gli spot televisivi e la pubblicità su carta stampata sono solo poche tattiche che sono ancora un punto focale per molti professionisti del marketing. Ma attenzione ad optare per i metodi tradizionali, a meno che tu non possa dimostrare che tali tattiche potranno generare dei lead di qualità. Altrimenti potrebbero non essere degni di un notevole investimento.

PASSO 4: DAI PRIORITA’ AI TUOI BISOGNI

Questa è la parte difficile. Il marketing su ogni piattaforma sarebbe l’ideale, ma per le Piccole e Medie Imprese (PMI), questo potrebbe non essere realistico. Per dare priorità alle tue esigenze di marketing, inizia con le attività più costose. Scegli la tattica che sia la più efficace nel portare dei contatti e prosegui di lì. Una volta incorporate le strategie che richiedono la spesa maggiore, puoi bilanciare il resto del tuo budget con quelle più economiche. Molti professionisti del marketing B2B e B2C ritengono che lavorare con un’agenzia sia utile per determinare il miglior marketing mix. Per la maggior parte dei nostri clienti, le priorità del canale di marketing che raccolgono più successo online includono:

  • Campagne PPC
  • Content Marketing
  • SEO

In definitiva, non esiste una formula magica. Il budget per il marketing dovrebbe essere un mix di metodi diversi, basati sulle risorse con cui stai lavorando e sul pubblico che stai cercando di raggiungere. Questa guida dovrebbe servire da punto di partenza per la tua pianificazione di marketing del 2018 e per aiutarti a portare un’esposizione più elevata per la tua azienda nel nuovo anno. (Adattamento e traduzione di L.M.)

Fonte: https://marketinginsidergroup.com/strategy/creating-2018-marketing-budget-guide/

S4P MARKETING CONSIGLIA è la nuova rubrica del nostro blog. Ogni venerdì, i 3 articoli, giudicati da noi più interessanti, presi dal web e pubblicati sui nostri profili Social verranno recensiti in questa sede e riproposti. Per informazioni e/o suggerimenti scriveteci o contattateci sui nostri Social!

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Visit Us On LinkedinVisit Us On YoutubeVisit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On Google PlusCheck Our Feed